Con Slow Food per promuovere le eccellenze abruzzesi

Abbiamo iniziato una collaborazione con Slow Food Abruzzo-Molise, che è solo il punto di partenza di un progetto più ampio per la promozione della vitivinicoltura abruzzese, eccellenza del nostro territorio.  Non a caso, grazie alla passione,  ai sacrifici e al lavoro quotidiano dei nostri instancabili soci-vignaioli,  da sempre siamo un valido esempio di quanto Slow Food sostiene nel mondo, ovvero il motto  ‘buono,  pulito,  giusto’.
Dal nostro canto abbiamo,  da una parte un popolo di viticoltori che rispetta profondamente la natura che li circonda,  dall’altra un consorzio in grado di produrre dei vini di qualità attraverso la ricerca costante, tecnologia e controlli all’avanguardia,  che si pone altresì l’obiettivo di preservare e valorizzare la genuinità e la bontà dei frutti del proprio territorio, dunque la qualità dei piccoli unita alla forza dei grandi. In particolare, nel mese di giugno 2012 abbiamo sostenuto attivamentedue importanti manifestazioni organizzate da Slow Food Abruzzo-Molise lo scorso giugno. La prima,  “Antichi mestieri, nuove opportunità”,  svolta presso il Ristorante Casadonna dello chef Niko Romito a Castel di Sangro in provincia dell’Aquila, (con la partecipazione di Carlo Petrini,  fondatore Slow Food, e Paolo Gatti,  Assessore della Regione Abruzzo), la seconda, il “Consiglio Nazionale Slow Food Italia”,  che ha avuto luogo sempre a Castel di Sangro.

“Siamo convinti che dalla collaborazione tra Citra e Slow Food Abruzzo e Molise – ha affermato Raffaele Cavallo, presidente della Condotta – possa scaturire una sinergia molto importante per il territorio che mira sia alla difesa delle filiere sia a rendere merito a chi si sforza di produrre cibi buoni, puliti e giusti.” A ulteriore testimonianza dell’anima slow di Citra, i vini Aer Cococciola e Omen Cerasuolo sono stati inseriti nella guida Slowine 2012 presentata a Torino in occasione del Salone del Gusto di fine ottobre.