Il mercato del vino negli usa

Come se la sta passando il vino Made in Italy negli Stati Uniti?
Secondo recenti elaborazioni dell’Osservatorio del Vino Ismea su dati Ihs-Gta, l’Italia mantiene saldamente la leadership tra i Paesi fornitori, sia in termini quantitativi che in valore. Le importazioni di vino italiano in USA hanno chiuso il 2016 con una progressione del 6,1% in valore superando 1,6 miliardi di euro (per 3,23 milioni di ettolitri) e confermando il primato del Bel Paese. Sono soprattutto le bollicine ad aver determinato questo passo in avanti. Dai dati statunitensi, infatti, emerge che la domanda a stelle e strisce degli spumanti italiani è cresciuta del 28% a volume e del 34% a valore, contro una domanda media a livello mondiale aumentata rispettivamente del 18% e 12%.

Facendo, però, un confronto complessivo con il più diretto competitor, cioè la Francia, si evidenzia come il gap tra il valore medio dei vini italiani e quelli francesi resti ancora molto elevato. Nel 2016 i vini transalpini erano a 10,5 euro al litro, a fronte dei 5 euro per quelli del Bel Paese. Una problematica emersa recentemente evidenzia però come il mercato USA non conosca bene i territori di produzione né le tipologie del vino italiano che non viene ancora associato ai caratteri di esclusività, eleganza e unicità, tipici del nostro prodotto e, pertanto, acquistato in una fascia di prezzo medio-bassa.

Le maggiori strategie del momento mirano: ad accrescere il valore del sistema vino italiano aumentando il prezzo medio a bottiglia, a studiare un linguaggio adeguato e dedicato anche ai baby boomers ed ai millennials che rappresentano il presente ed il futuro del consumo di vino di qualità, ed infine, a studiare con attenzione gli Stati centrali degli USA in cui sta crescendo il consumo di vino che tuttavia vede l’Italia occupare un ruolo ancora marginale. Da quasi 40 anni Codice Citra distribuisce negli USA grazie alla partnership di uno dei più grandi importatori americani Palm Bay International. La famiglia Taub gestisce la Palm Bay International da tre generazioni, e, oggi, nella persona del presidente Marc Taub rappresenta una delle realtà distributive più importanti con una copertura di tutti gli Stati Uniti.
Nel mercato USA attualmente sono distribuiti i vini della linea “I Solchi”, Caroso Montepulciano D’Abruzzo Riserva e, non ultima, la linea Sheep Thrills.

 

linea Sheep Thrills Codice Citra