La finale del concorso Miglior Cuoco Socio

Si chiama Anna Pina Minnucci, ha cinquantasette anni, di Torrevecchia Teatina ed è la vincitrice della seconda edizione di “Miglior Cuoco-Socio dell’Anno” 2016, il concorso enogastronomico rivolto ai soci delle nove cantine Citra. La Minnucci della Cantina Sincarpa si è aggiudicata la finalissima che si è svolta a San Vito Chietino, presentando un secondo piatto tipico della cucina abruzzese come il “Pollo e finti fegatini con raggi di zucca” abbinato per l’occasione al Laus Vitae Montepulciano d’Abruzzo DOC di Codice Citra. Il piatto è stato inserito insieme alle altre ricette proposte durante il concorso nel nuovo libro pubblicato da Codice Citra in occasione del Natale 2016.
L’ultimo appuntamento del concorso, cominciato a gennaio e durato nove me-si con il coinvolgimento di oltre 80 concorrenti, ha messo a confronto nove fi-nalisti che avevano vinto le tappe dedicate alle singole cantine socie. I concor-renti hanno partecipato preparando un secondo piatto della tradizione abruz-zese a tema “vendemmia”, che in qualche modo ricordasse il periodo della raccolta delle uve o negli ingredienti del piatto o nella tradizione.
La giuria, presieduta dallo chef stellato Peppino Tinari, era composta da: Elio-doro D’Orazio, Presidente di Slow Food Abruzzo-Molise, dal sommelier AIS Nicola Roni, da Carlo Ricci, responsabile Scuola del Gusto Abruzzo e dai giornalisti Jolanda Ferrara e Paolo Castignani.
Al secondo e al terzo posto si sono classificate Giuseppina Di Nardo della Can-tina Rinascita Lancianese di Lanciano e Palmarosa D’Alessandro della Cantina Progresso Agricolo di Crecchio.
LA RICETTA VINCITRICE:
POLLO E FINTI FEGATINI CON RAGGI DI ZUCCA