Laus Vitae

Citra, nel 2023, ha festeggiato il suo 50esimo anno di attività e per l’occasione ha realizzato una selezione numerata, “LAUS VITAE”, che incarna il meglio della sua produzione vinicola, frutto di cinque decenni di dedizione e passione.

Questo nome è ricco di significati ne racchiude tre profondi, racchiude tre significati profondi: un “Elogio alla vita”, riconoscendo la bellezza e la pienezza dell’esistenza; un “Elogio alla vite”, omaggiando i vigneti e l’uva, cuore pulsante della nostra attività, ed, infine, è un tributo al “Poeta d’Abruzzo”, Gabriele D’Annunzio, il cui spirito si riflette nella sua lirica “Laus Vitae”, inno alla vita che celebra l’armonia tra uomo e natura.

Per rendere omaggio a questa visione, abbiamo scelto di impreziosire l’etichetta frontale con un dettaglio unico: il pennino di D’Annunzio, simbolo della connessione tra la nostra arte vinicola, la letteratura e uno stile elegante e ricercato. Abbiamo inoltre selezionato accuratamente alcuni versi dalla sua poesia “LAUS VITAE”, che rispecchiano l’essenza del nostro quotidiano:

“Tutto fu ambito e tutto fu tentato. Quel che non fu fatto io lo sognai, e tanto era l’ardore che il sogno eguagliò l’atto.”

Reputiamo che questa sestina racchiuda a pieno, da un lato, lo stile dannunziano, la straordinaria capacità comunicativa del Vate ed, al allo stesso tempo, accudire i vigneti, fare vino, implica a pieno quanto questi versi evocano: ambire, tentare, sognare. i tre verbi scelti da d’Annunzio mostrano perfettamente ciò che provano i nostri tremila soci vignaioli, i nostri agronomi e i nostri enologi. Esprimono l’entusiasmo, l’amore e i sacrifici di tutti quelli che fanno parte e si avvicinano a questo mondo del vino, affascinante ma anche complesso e imprevedibile.

La mission di Citra è sempre stata quella di produrre vini che narrano l’identità e la qualità del nostro territorio, mantenendo
un legame indissolubile con le tradizioni e l’innovazione. “LAUS VITAE” è l’espressione più pura di questo impegno, un invito a condividere con noi l’elogio della vita attraverso un calice del vino.